fbpx
Social Street

Social Street

A Bologna

L’idea inizia nel settembre 2013 da un gruppo su Facebook: “Residenti in via Fondazza – Bologna”. L’obiettivo del Social Street è quello di socializzare con i vicini di casa e della propria strada di residenza. Oltre ad instaurare un legame si possono condividere conoscenze, necessità e scambiarsi professionalità, tutto a costo zero perché il Social Street utilizza la comunicazione dei gruppi chiusi su Facebook.

logo social street

logo social street

 

Da Bologna il Social Street si sta diramando in tutta Italia, da Milano a Roma, da Ancora a Novara. Le linee guida sono poche e semplici: creare il gruppo su Facebook, pubblicizzarlo e rendere l’idea da virtuale a reale servendosi della sola volontà di interagire con i propri vicini.

Vi presentiamo il video istituzionale per Réseau Entreprendre Piemonte

Réseau Entreprendre Piemonte

Ieri, presso il MEF – Museo Ettore Fico di Torino – si è tenuta la festa di Natale organizzata dall’associazione Réseau Entreprendre Piemonte (REP). La serata è stata presentata dalla Direttrice di REP Lisa Orefice e dal Presidente Mario Montalcini. L’evento è stato l’occasione per raccontare i progressi dell’associazione, nata a Torino nel 2010, a cui fino ad oggi sempre un maggior numero di Imprenditori affermati ha donato tempo e denaro per aiutare le giovani start-up a svilupparsi. Il sistema, esportato dalla Francia, si sta sviluppando anche in Italia: oltre alla Regione Piemonte è infatti da poco stata aperta la sezione di Réseau Entreprendre Lombardia. La serata è stata aperta dal video istituzionale sull’associazione realizzato da H.AL Productions Srls e da Tipper Snc, un’opera che ha coinvolto due giovani aziende cresciute grazie al supporto di REP e che riassume la passione e l’impegno di coloro che credono nei valori di Réseau.

Video Istituzionale Réseau Entreprendre Piemonte from H.AL Productions on Vimeo.

Social Street

Un film su Troisi

Da domani mi alzo tardi

Cosa sarebbe potuto succedere se nel 1994 l’attore e regista napoletano Massimo Troisi non fosse morto? Il film Da domani mi alzo tardi vuole realizzare un sogno raccontando una bellissima storia d’amore, come spiega il regista Stefano Veneruso, nipote dell’attore. L’idea del film nasce dalla lettura del libro omonimo della sceneggiatrice, collaboratrice e compagna per alcuni anni dell’attore, Anna Pavignano.

Da domani mi alzo tardi

Da domani mi alzo tardi

Le riprese inizieranno nel 2015, sarà ambientato tra Italia e Stati Uniti e si ispirerà allo stile di vita e al modo di essere di Troisi. L’attrice femminile sarà Jennifer Beals (diventata famosa per Flashdance) mentre per l’attore protagonista si dovrà ancora attendere la decisione definitiva. La curiosità è tanta, speriamo sia all’altezza delle aspettative per un così grande personaggio che, a distanza di vent’anni, continua a a mancare al cinema.