fbpx

Il docufilm di Adrien Brody

Le riprese video

Sette anni della sua vita (quasi come Richard Linklater per Boyhood) l’attore Adrien Brody li ha spesi nel ristrutturare e rinnovare un fienile in pietra parzialmente bruciato situato trai boschi del nord dello stato di New York che gli ricordava un antico castello europeo.

Per mostrare questa sua impresa ha deciso di riprendere lo svolgimento dei lavori realizzando un docufilm personale, intimista e decisamente interessante. Per ora è stato presentato agli Oscar e speriamo venga presto distribuito.

Tre italiani per una Palma d’oro

Festival di Cannes

Non accadeva da ormai vent’anni, dal 1994 per la precisione, che dei registi italiani concorressero al Festival di Cannes. I titoli italiani erano quattro: Caro Diario di Nanni Moretti (premiato per la regia), Una pura formalità di Giuseppe Tornatore, Le buttane di Aurelio Grimaldi e Bernabo delle montagne di Mario Brenta. Quest’anno i film italiani in gara sono tre: Mia madre di Nanni Moretti, Tales of tales – Il racconto dei racconti di Matteo Garrone e Youth – La giovinezza di Paolo Sorrentino.

La giuria sarà presieduta dai fratelli Joel ed Ethan Coen, una presidenza condivisa per omaggiare i fratelli Lumière nei 120 anni dalla nascita della settima arte. Il sessantottesimo festival di Cannes si svolgerà dal 13 al 24 maggio, non sappiamo ovviamente chi vincerà ma sicuramente il cinema italiano si farà onore.

Cinecittà e le grandi produzioni

Ben Stiller e i selfie a Cinecittà

Sono passati decenni dai colossal hollywoodiani a quando Fellini aveva detto che avrebbe voluto viverci, ma ora Cinecittà sembra sia nuovamente tornata il luogo d’interesse per le grandi produzioni. Questa volta non è più Cleopatra ma il remake di Ben Hur. Negli studi di Cinecittà è stata ricostruita l’esatta copia del Circo Massimo e sono state coinvolte una media di circa 800 comparse al giorno. Si sono da poco concluse le riprese del nuovo film di James Bond girato a Roma e sono da poco iniziate quelle del sequel di Zoolander, parodia del mondo della moda con Owen Wilson e Ben Stiller. Quest’ultimo ha postato un selfie su twitter all’interno degli studios romani mentre il New York Times confermava che Hollywood sta tornando ancora una volta a girare sulle rive del Tevere.

Per dovere di cronaca bisogna aggiungere che nuovi progetti cinematografici non sono giunti fino a Roma solo per il suo fascino artistico-culturale ma anche, e soprattutto, per la nuova norma sui progetti stranieri che concedono benefici fiscali fino al 25% di quanto speso in Italia. Non ci resta che dire: bentornata Hollywood!

Il cinema di Buster Keaton in restauro

Cineteca di Bologna al lavoro

Dopo il lungo lavoro compiuto sulla filmografia di, è la volta di Buster Keaton. La Cineteca di Bologna ha dato vita al progetto pluriennale di restauro dell’intera filmografia di Buster Keaton. I primi restauri realizzati verranno presentati durante il Festival Cinema Ritrovato (dal 27 giugno al 4 luglio) a Bologna.

I nuovi restauri dell’icona del cinema muto riguarderanno One Week, cortometraggio del 1920 e Sherlock Jr (noto anche come La palla n°13), del 1924.