Instagram Shopping è arrivato anche in Italia

Instagram Shopping è arrivato anche in Italia

Dopo il clamoroso successo negli Stati Uniti, lo scorso aprile il tag Shopping di Instagram è stato introdotto anche in Italia. Instagram Shopping è realtà anche nel Bel Paese.

Che cos’è Instagram Shopping e come funziona?

Instagram Shopping è una funzionalità dedicata ai profili business lanciata lo scorso anno negli Stati Uniti, che permette alle aziende di inserire speciali tag nei propri post organici per connettere i prodotti al proprio eCommerce. Per poter usare la nuova funzione di shopping su Instagram bisogna innanzitutto aver aperto un profilo aziendale su Facebook con una vetrina di prodotti e configurare un account Instagram Business.
Per saperne di più su come collegare i vostri account accedete alla guida di Instagram cliccando qui
Instagram è da nato come social network delle immagini. Oggi con il tag shopping può trasformare un’azienda in una vetrina dove gli utenti scoprono il brand ed esplorano i prodotti con un solo tocco. La community di Instagram conta 800 milioni di persone, di cui oltre 200 milioni visitano un profilo business ogni giorno, e un terzo delle Storie più popolari su Instagram sono proprio di brand.
Con i tag Shopping di Instagram le persone hanno accesso ad informazioni, come prezzo e descrizione del prodotto, e una volta cliccato sul pulsante “shop now” hanno la possibilità di acquistarlo sul sito web del brand.

Il nostro traffico proveniente da Instagram è aumentato del 44% dall’implementazione dello shopping su questa piattaforma. Si tratta di un modo semplice e ordinato per mostrare il prodotto con naturalezza, senza incidere negativamente sull’esperienza degli utenti
SAVANNAH BOYSEN, MARKETING MANAGER, TYME

 

Come creare il post e taggare i prodotti

Una volta scelta la foto che si desidera mostrare è possibile taggare fino a cinque prodotti per immagine oppure 20 prodotti per carosello. Per poter taggare i prodotti è fondamentale che tutti i prodotti siano presenti all’interno della vetrina della vostra pagina Facebook. Una volta taggati, la richiesta entrerà in fase di analisi e solitamente sarà attiva dopo qualche ora.
Dopo che sarete riusciti a taggare i vostri prodotti su Instagram, facendo un semplice tap su un prodotto si aprirà la scheda descrittiva e da qui potrete cliccare direttamente sul link che vi porterà al vostro eCommerce.

Instagram shopping in Italia

Instagram shopping

Alcuni consigli per usare la funzione di shopping su Instagram:

• Create almeno nove post per lo shopping sul vostro profilo aziendale di Instagram per attivare la tab Vetrina per il pubblico.
Taggate fino a 5 prodotti per aiutare il vostro pubblico a esplorare e cercare le vostre offerte.
Usate le storie per mostrare al vostro pubblico che ora può fare shopping nei vostri post.
• Sfruttate diversi formati per lo shopping: taggate un’immagine singola o un carosello.
• Assicuratevi che ciascun tag sia posizionato sul prodotto giusto, in modo che gli acquirenti capiscano chiaramente a quale prodotto si riferisce il tag.
Altre novità in arrivo per chi usa Instagram in ottica di business
Sono in arrivo i nuovi bottoni che permetteranno di completare gli acquisti, tramite partner di terze parti come Eventibrite, Fandango, Grubhub e molti altri. Da social network di ispirazione e scoperta, Instagram porterà sempre di più il cliente a conversione. Per leggere la notizia clicca qui!

Conclusioni

Con questo articolo vi abbiamo spiegato che cos’è il tag Shopping di Instagram e quali sono le sue funzionalità. Vi consigliamo di seguire i cambiamenti e le novità di Instagram, sperimentando costantemente sulle vostre pagine business.

Sheila Gibalerio

7 modi per aumentare le conversioni nei tuoi social

7 modi per aumentare le conversioni nei tuoi social

I Social media si stanno sempre di più diffondendo e sono ormai uno strumento insostituibile per chi desidera fare conoscere i propri prodotti e servizi ad una nuova fetta di mercato. Secondo la ricerca Digital 2017 Global Overview, il numero di utenti attivi nelle principali piattaforme sociali è di circa 2.789 Miliardi ed ha una crescita media di circa il 7% anno.

Vuoi sapere i più sui numeri del digitale nel 2017? Scopri qui sotto il nostro articolo

Nonostante questa grande fetta di utenti, creare un seguito sui propri social non è affatto facile. L’audience sui social è volatile e le persone vanno e vengono con molta rapidità.

 

Colpire l’attenzione di un utente oggi e fare in modo che questo rimanga parte della tua audience anche domani. Facendo così potrai aumentare le interazioni nelle tue pagine social e ovviamente le possibili conversioni verso i prodotti o servizi che vendi.

Per fare questo vediamo 7 consigli che possono esserti utili.

Programma i tuoi post sui tuoi social

La cosa positiva dei Social è che ti permettono di avere followers da tutto il mondo e, soprattutto, di tenere traccia di tutto quello che fai sui tuoi profili.

Cerca di capire quando i tuoi post hanno maggiore seguito e cerca di programmare il tuo calendario editoriale andando ad incontrare quei momenti. Tieni conto inoltre dei contenuti e degli argomenti di cui tratti, per evitare inutili e noiose ripetizioni.

Lo so sembra una cosa banale, ma non lo è. Spesso si posta in automatico senza dare importanza alle statistiche. Un lavoro di verifica e confronto permette di migliorare le performance dei tuoi account in modo significativo. Non lo dimenticare!

Riproponi i tuoi contenuti

Questo è un punto molto importante. Se ritieni che un tuo contenuto sia interessante, ben fatto ed utile per la tua audience, lo puoi riproporre. Se un determinato contenuto ti è stato utile per sottolineare un importante aspetto della tua attività, potrà sicuramente essere valido in un’altro momento per dare enfasi ad un’altro argomento. Spesso cambiando semplicemente l’headline si possono catturare nuovi followers.

Attento però a non esagerare! Tieni sempre traccia dei temi che hai trattato per evitare stancanti ripetizioni.

Ottimizza il messaggio per ciascuna piattaforma

Ogni Social ha il suo linguaggio! Pensare di pubblicare i tuoi contenuti in modo identico su Facebook, Twitter ed Istragram (solo per citarne alcuni) non ti porterà risultati apprezzabili.  Differenzia il messaggio a seconda dello strumento!

Fai buon uso delle landing page

Se desideri portare all’attenzione dei tuoi lettori un particolare tema legato alla tua attività, fai in modo di guidare i tuoi utenti lì dove vuoi che cada la loro attenzione. Una landing page ben fatta ed in linea con ciò che proponi è la soluzione migliore. Che sia fatta per vendere un prodotto, per avere maggiori contatti per la tua newsletter o semplicemente per informare, fai in modo che sia utile e facilmente raggiungibile. I social amplificano il tuo messaggio!

Informa

Il tuo pubblico ti segue per un motivo ben preciso: trova interessate quello che pubblichi. Ricordati di ciò perché questo aspetto è fondamentale. Fai in modo di creare contenuti che abbiano un senso e siano utili alla tua audience per dare risposte ai loro dubbi o risolvere i loro problemi. Non devi essere prolisso per dare le giuste informazioni. Contenuti brevi ed efficaci spesso sono la migliore risposta alle domande dei tuoi clienti.

Scopri qui come migliorare i tuoi testi!

Crea headlines accattivanti

Prima di scrivere il messaggio contenuto nel tuo post, fermati e pensa come formularlo al meglio per catturare l’attenzione di chi ti segue. L’headline è la cosa più importante del tuo post perchè sarà la prima cosa che verrà letta. Da quest’ultima dipenderà il successo del messaggio che stai per diffondere.

Scopri qui come ottenere più condivisioni sui social.

Affidati ad un professionista

I Social richiedono conoscenza e tanta pratica. Avere un buon seguito che produca conversioni verso le novità che proponiamo è l’obiettivo di chiunque utilizzi questi strumenti per lavoro. Sapere come raggiungerlo nel miglior modo possibile è il lavoro di un bravo e preparato consulente digitale. Se non sai come procedere affidati a noi, sapremo analizzare la tua situazione ed proporti un progetto che sia utile al raggiungimento dei tuoi obiettivi!

LinkedIn: cos’è e come sfruttarlo al meglio per la tua carriera

LinkedIn: cos’è e come sfruttarlo al meglio per la tua carriera

Questa settimana ci concentriamo su LinkedIn, il social per eccellenza dedicato al lavoro. Uno strumento che sta diventando sempre più importante per imprenditori, liberi professionisti e dipendenti. In questo articolo ti spiegheremo cos’è e ti daremo alcuni suggerimenti su come impostarlo al meglio per avere un profilo ben strutturato.

LinkedIn: la storia

LinkedIn nasce nel 2003 da un’idea di Reid Hoffman che, insieme ad alcuni ex colleghi, lancia la nuova piattaforma il 5 maggio dello stesso anno con l’obiettivo di creare una community on-line business oriented.  All’inizio la crescita è molto lenta, siamo ancora in un periodo in cui i social non sono così diffusi (Facebook verrà lanciato da Zuckerberg nel 2004) e l’idea di uno strumento on-line per presentarsi professionalmente non sembra di immediato appeal.

La crescita, sebbene non immediata, è costante. Nel 2005 la piattaforma raggiunge e supera il milione di utenti e, nel giro di pochi anni, arriva a 100 milioni di utenti. Siamo nel 2011 e la società si quota in borsa ed ospita il Presidente Obama presso la propria sede.

Nel 2016 la società è stata rilevata da Microsoft per una cifra che si aggira intorno ai 26 miliardi di Dollari, mantenendo tuttavia il proprio brand distintivo.

Nel 2017 LinkedIn ha toccato i 500 milioni di utenti e cresce ad un ritmo di circa 1 milione di iscritti alla settimana. Attualmente è diffuso in tutto il mondo. La città più connessa è Londra, mentre Milano sta rapidamente scalando molte posizioni ed attualmente è al 5° posto tra le aree più attive sul Social.

Per chi volesse approfondire la storia di LinkedIn rimando direttamente alla pagina ourstory dell’azienda.

Obama nella sede di LinkedIn (2011)

Obama nella sede di LinkedIn (2011)

LinkedIn: perché usarlo

Che tu sia un un libero professionista, un consulente, un imprenditore o un dipendente di un’azienda ti consigliamo di prendere in considerazione l’idea di aprire un account LinkedIn per una serie di buoni motivi che ti elenchiamo qui.

  • LinkedIn è gratuito: come la maggior parte dei Social Network è uno strumento assolutamente gratuito, ti puoi registrare ed attivare il tuo profilo, connetterti ad altre figure professionali senza spendere un euro ed hai la possibilità di entrare nella più grande comunità lavorativa del mondo (non male vero?).
  • LinkedIn è uno strumento di personal branding: se ben utilizzato ti aiuta a fare un ottimo branding di te stesso. Il tuo profilo è un efficace biglietto da visita e permette a chi non ti conosce di avere una presentazione immediata di quello che fai.
  • Se sei un dipendente e cerchi un nuovo lavoro: sappi che le aziende più connesse in assoluto su LinkedIn sono quelle che si occupano di HR; uno strumento sempre più utilizzato da Recruiter e Head Hunter per la ricerca di personale.
  • Sei sei un imprenditore e cerchi finanziamenti per il tuo progetto: ricorda che Venture Capital e Private Equity sono la 2° categoria professionale più presente su LinkedIn.
  • Sei sei un libero professionista o consulente: LinkedIn è lo strumento giusto per te perché ti permette di creare la tua rete e partecipare a gruppi tematici o crearne uno tuo per diffondere i tuoi contenuti.
  • Con LinkedIn hai uno strumento di blogging: grazie a Pulse hai a tua disposizione uno strumento che ti permette di scrivere contenuti personalizzati e condividerli con la tua rete, un’ottimo modo per fare conoscere la tua professionalità.

LinkedIn: alcuni consigli su come sfruttarlo al meglio

Benissimo, quello che hai letto finora ti ha convinto e vuoi aprire un tuo account su LinkedIn. Vediamo qui alcuni consigli per partire con il piede giusto.

Inserisci la tua foto nel profilo

Quando apri il tuo nuovo profilo ricordati di inserire sempre una tua foto. Questo è un passo fondamentale perché l’immagine che sarà presente sulla tua pagina verrà vista da tutti i tuoi potenziali collegamenti. Scegli quindi con cura quale inserire. Ogni professione ha un sua immagine e relativo dress code. E non dimenticare che LinkedIn non è Facebook, la foto fatta in spiaggia la scorsa estate non è una buona idea!

Personalizza il link del tuo profilo

LinkedIn associa alla tua utenza un URL generico. Puoi personalizzare questo link, di modo che ogni volta che vorrai trasmettere il tuo profilo avrai un tuo indirizzo specifico. Qui trovi tutte le istruzioni per procedere ed in pochi minuti farai tutto.

LinkedIn non è un CV online

Molti scambiano la propria utenza LinkedIn per una semplice trascrizione del CV, inserendo solo le proprie esperienze professionali in ordine cronologico. Sbagliato! LinkedIn è molto di più. Oltre a dettagliare i momenti della tua carriera fondamentale non dimenticarti di dare sempre una breve descrizione del tuo profilo. Descrivi così te stesso nella testata del tuo account e vedrai come sarà più semplice essere trovato dalle persone con cui vuoi entrare in contatto.

Aggiorna il tuo profilo

Se usi LinkedIn per espandere i tuoi contatti professionali, devi lavorarci. Certo Internet lavora per noi, ma ci devi mettere del tuo. Aprire un profilo LinkedIn è un’ottima idea, decidere di aggiornarlo seguendo una strategia di contenuti è ancora meglio. Cerca pertanto di seguire il tuo account con costanza, se non riesci a farlo come vorresti affidati ad un professionista che saprà consigliarti i passi migliori da compiere per raggiungere il tuo obiettivo.

Scegli il tuo Job Title

Decidi con molta attenzione il titolo del tuo attuale ruolo professionale. Pensa a qual è il tuo mercato di riferimento. Se lavori principalmente con clienti italiani, la cosa migliore è descriverti con un titolo italiano (per esempio: Assistente di Direzione e non Executive Assistant), viceversa se lavori principalmente con l’estero, un titolo ed un profilo in inglese possono essere la scelta vincente.

Partecipa ai gruppi

Una delle tante opportunità che offre LinkedIn sono i gruppi. Si tratta di community interne al social che ti permettono di capire cosa sta accadendo nel settore che a te interessa. Cosa dicono gli altri, le loro opinioni, idee e nuove prospettive. Partecipare alle discussioni è il miglior modo per entrare in contato con nuove persone e mostrare a queste il tuo livello di professionalità.

Seleziona i tuoi contatti

LinkedIn non è una gara. Cerca di collegarti a professionisti che apprezzi o che ritieni possano essere contatti di valore per i tuoi obiettivi professionali. Su LinkedIn non vince chi ha più contatti ma chi sa scegliere con chi entrare in contatto. In questo modo potrai generare collegamenti di valore per il tuo profilo.

Interagisci

Quando decidi di essere un utente attivo sul social network, scrivendo su Pulse, partecipando alle discussioni dei gruppi, consigliando contenuti, ricordati sempre di rispondere a chi ti scrive, che sia un commento, un complimento oppure una critica. Ricorda: fornire un feedback è sempre la soluzione migliore. Spesso una critica ben gestita offre nuove opportunità.

Crea tuoi contenuti

LinkedIn offre gratuitamente una piattaforma di blogging che si chiama LinkedIn Pulse che ti permette di pubblicare articoli che riguardano il tuo lavoro. Questo strumento ti permette di creare un vero e proprio blog collegato al tuo profilo. Scrivere contenuti originali, con le keywords giuste è il modo migliore per ottenere maggiore seguito su internet e sui social network. Non dimenticare che un profilo aggiornato e ricco di contenuti è un ottimo biglietto da visita.

Conclusioni

In questo rapido excursus ti abbiamo voluto fornire una guida di partenza al mondo di LinkedIn, un social in grande espansione che sta rivoluzionando il mondo del lavoro ed il modo di interagire con altri professionista. Indipendentemente da quali siano i tuoi obiettivi con LinkedIn hai a tua disposizione un ricca varietà di strumenti.

Se desideri saperne di più e cerchi un consulente che sappia seguirti nel creare una strategia vincente su questo social contattaci!

6 consigli su come ottenere più condivisioni per i tuoi contenuti sui social

6 consigli su come ottenere più condivisioni per i tuoi contenuti sui social

Vuoi aumentare il traffico sul tuo blog o sito web?

 Su questo articolo troverai 6 best practices sullo sviluppo di contenuti grazie alle quali potrai ottenere maggiori condivisioni sui tuoi canali social.

Se ti interessano 6 trucchi Seo leggi questo articolo:

5 trucchi SEO per chi ha un’attività locale

1. Distribuisci i contenuti su tutti i social media

Il consiglio numero uno è quello di condividere lo stesso contenuto su tutti i tuoi canali social. Puoi fare una pianificazione settimanale dei post su Facebook o dei tweets su Twitter.

2. Scegli un titolo efficace e una bella immagine

Per attirare le persone bisogna assicurarsi di aver scelto un titolo accattivante e una bella immagine che completi il contenuto. Alcune statistiche dimostrano che i post con titoli emozionanti ottengono maggiori condivisioni sui social. Il titolo più bello ed efficace sarà quello in grado di stupire e incuriosire. Usa i numeri. Hai notato che il titolo di questo post contiene un numero? I numeri sono dei ganci psicologici molto forti, che attirano l’attenzione. Ad esempio: I 5 consigli per cucinare bene oppure 30 modi per conquistare un nuovo partner

3. Mostra dei contenuti curati

I contenuti se sono ben scritti possono diventare virali nel web. Ricordati sempre di trattare un argomento specifico in modo chiaro e di catturare l’attenzione dei lettori per avere più condivisioni e commenti.

4. Individua le caratteristiche dei lettori del tuo blog

Che cosa si aspettano di leggere i tuoi fan? Chiedi direttamente a loro di contribuire al tuo blog con dei suggerimenti per creare dei contenuti originali. Se il tuo articolo o il tuo sito parla ad uno specifico target, chiedi di intervenire ponendo delle domande: Giardinieri in erba? Ecco come piantare un albero! – Soffrite di gastrite? Esiste un rimedio naturale. Più sarai specifico, più lettori interessati a quell’argomento attirerai.

5. Chiedi alle persone di condividere i tuoi post

Alla fine di un post includi una riga contenente una frase per suggerire ai tuoi lettori di condividere il contenuto con la loro rete se lo hanno apprezzato. Semplifica l’azione inserendo un pulsante di invito. “Ricorda ogni cosa” ecco lo slogan che Evernote usa per attirare l’attenzione e invogliare a utilizzare il suo programma. La call to action è semplice, immediata: registrati gratuitamente. Il lettore è invogliato all’azione dal messaggio chiaro e dalla parola “gratuitamente”, che mette subito le mani avanti: “Ehi, guarda che non costa niente”.

6. Comunica in maniera efficace con le video infografiche

Le persone spesso non hanno il tempo di leggere quello che scrivi o si annoiano e allora tu cattura la loro attenzione con delle video infografiche. Le video infografiche aumentano i tassi di conversione del 20% ( vedi Unbounce.com). Nei risultati di ricerca i video hanno il 41% di chance di essere più cliccati rispetto ai collegamenti testuali. Quando si richiama una video infografica da una mail, il rapporto tra click e visualizzazioni aumenta tra il 200 e il 300%.

I suggerimenti che ho discusso in questo articolo sono semplici consigli per aumentare la visibilità dei tuoi contenuti e le condivisioni sui social. Se sei d’accordo condividi anche tu!

Articolo di Sheila Gibalerio   

 

Zanshin Tech: la prima arte marziale digitale

Zanshin Tech: la prima arte marziale digitale

Nasce una nuova forma di difesa

Nell’era di internet e dei social network, in cui siamo costantemente connessi, ecco crescere sempre di più l’esigenza di sapere utilizzare questi strumenti in modo appropriato.

Nelle cronache si legge spesso di giovani vittime di cyberbullismo che in alcune situazioni hanno conseguenze estremamente spiacevoli.

Insegnare quindi alle nuove generazioni l’uso corretto del web diventa un’esigenza fondamentale.

Per questo nasce Zanshin Tech, la prima arte marziale digitale, adatta a tutti, in cui vengono fusi i principi delle arti marziali con le moderne tecnologie.

logo zanshin tech

logo zanshin tech

Zanshin è una parola giapponese che indica lo stato di vigilanza serena che il maestro deve avere durante e dopo un’aggressione.

Attraverso l’analisi di casi reali si insegna agli allievi come rispondere e fermare un’aggressione telematica ed impedire che questa diventi qualcosa di potenzialmente pericoloso.

La pratica di questa nuova arte comprende lo studio, sia delle componenti Hardware (pc, mobile, tablet), sia delle componenti Software (programmi, social network) cosi da sapere usare queste tecnologie in modo consapevole.

Dove poter seguire i corsi? A Genova e Pavia, ma confidiamo che si diffonda presto in altre città.